Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, India al collasso. Record di morti e di contagi: uno su due a livello mondiale

  • a
  • a
  • a

Record di 3.780 morti in India per complicanze legate al Covid nelle ultime 24 ore. Lo riferiscono le autorità sanitarie locali, che nell’ultima giornata confermano 382.315 nuovi casi di Coronavirus. Secondo Paese più colpito al mondo per numero di contagi dopo gli Stati Uniti, l’ India ha 20.282.833 casi di Coronavirus confermati. Sono invece 222.408 le persone decedute dopo aver contratto l’infezione.

 

 

Nel mondo invece la pandemia da Covid ha provocato almeno 154.359.343 contagi e 3.227.580 morti. Lo si evince incrementando i dati delle ultime 24 ore riportati dall’autorevole database della Johns Hopkins University con quelli da poco resi pubblici dalle autorità sanitarie indiane, che nel medesimo arco di tempo hanno registrato 382.315 nuove infezioni e 3.780 decessi. Rispetto a ieri si contano, sempre a livello planetario, 808.527 nuovi contagi e 14.008 decessi, il che vuol dire che quasi un contagio su due a livello globale nella fase attuale si sta verificando in India. A livello di singoli paesi, gli Stati Uniti restano di gran lunga la nazione più colpita con 578.481 morti su 32.512.575 contagi. Sul fronte delle infezioni la classifica (limitatamente alle 16 nazioni che hanno oltrepassato i due milioni di casi, undici delle quali sono ormai sopra i tre milioni) prosegue proprio con l’ India, (20.665.148) quindi con il Brasile (14,85), la Francia (5,74) che precede la Turchia (4,92) davanti alla Russia (4,83). Troviamo quindi la Gran Bretagna (4,43), l’Italia (4,05), la Spagna (3,54), la Germania (3,46), l’Argentina (3,04), la Colombia (2,91) e la Polonia (2,80).

 

 

Per quanto riguarda i dati relativi alla mortalità, al secondo posto alle spalle degli Usa si colloca ancora il Brasile con ben 411.588 vittime. La tragica classifica vede a questo punto il sorpasso dell’ India (226.188 letalità) nei confronti del Messico (217.740), mentre in quinta posizione figura la Gran Bretagna, (127.803) seguita dall’Italia (121.738) quindi la Russia (111.198, dato in attesa di aggiornamento), la Francia (105.416) e la Germania (83.890).