Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Disneyland, il bacio tra Biancaneve e il principe diventa un caso: "Non è consensuale"

  • a
  • a
  • a

Disney di nuovo nella bufera. Il parco divertimenti Disneyland in California ha riaperto i battenti dopo la lunga chiusura a causa della pandemia Covid ma la nuova sezione dedicata a Biancaneve e il bacio "rubato" del principe che la riporta in vita dopo morso alla mela avvelenata ha scatenato le polemiche. 

 

 

La diatriba non è nuova, ma la riapertura dell’attrazione è diventata un pretesto per rimetterla al centro. Due giornaliste del SFgate nel fare una recensione di una delle giostre presentate al pubblico in versione rinnovata hanno lanciato la critica del "bacio non consensuale perché Biancaneve dorme". La giostra utilizza lo stesso epilogo del classico cartone del 1938, ovvero il "bacio dell'eterno amore" del Principe per liberare Biancaneve dall'incantesimo, sostituendo così la morte della matrigna Grimilde con cui si concludeva l'itinerario nella edizione originale del 1955 della giostra. "Non può essere un bacio di vero amore se solo una persona sa che sta succedendo", hanno scritto le giornaliste sull'edizione digitale del San Francisco Chronicle. E ancora: "Non siamo già tutti d'accordo che quello del consenso nei primi film della Disney è un aspetto problematico? E che insegnare ai bambini che baciare un'altra persona, se entrambe non sono d'accordo, non va bene?".

 

 

La bufera su Biancaneve si aggiunge a un'altra polemica sui classici di Disney: l'anno scorso il canale in streaming Disney+ ha aggiornato le avvertenze per cartoni come Peter Pan, Gli Aristogatti e Dumbo per sensibilizzare grandi e piccini a potenziali contenuti razzisti che passavano inosservati nell'America degli anni Quaranta e Cinquanta ma che, alla luce delle tensioni sociali del mondo contemporaneo, sono diventati non solo obsoleti, ma offensivi e inaccettabili.