Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, immunità di gregge sempre più lontana. Ora lo dicono anche gli esperti

  • a
  • a
  • a

L'immunità di gregge sembra sempre di più un miraggio e ora lo dicono anche gli esperti. E' quanto emerge da un servizio del Corriere della Sera che registra le opinioni degli esperti mondiali che stanno studiando l'andamento della pandemia Covid-19 nei paesi dove la vaccinazione è in uno stato avanzato. Rispetto alle aspettative che c'erano mesi fa la soglia dell'immunità di gregge, ossia la quota di persone vaccinate che di fatto ferma la circolazione del virus, si allontana sempre di più. Non è un obiettivo a breve. Ma, stando a quanto si riferisce nel servizio, questa distanza non preoccupa come prima. In diversi Paesi si è raggiunta una immunità generalizzata che permette di tornare alla normalità e proteggere i più deboli. Insomma la convivenza con il coronavirus in quei posti sta diventando sempre più possibile.

 

Ma perché sta sfuggendo la soglia dell'immunità di gregge? All'inizio si pensava che bastasse il 60-70% della popolazione vaccinata. Ma a scombinare tutto ci ha pensato, secondo gli esperti, la variante inglese che è predominante negli Stati Uniti, in Italia e in larga parte d'Europa. Di conseguenza la soglia per l'immunità di gregge si è alzata all'80%. Inoltre se si scopriranno varianti ancora più contagiose oppure se si scoprirà che le persone vaccinate possono comunque trasmettere il virus il calcolo dovrà essere rivisto al rialzo. Inoltre c'è la variabile della durata della protezione del vaccino.

 


Dunque i governi stanno arrivando alla conclusione che devono gestire il virus. Lo ha segnalato anche il New York Times in un recente servizio sull'immunità di gregge nel quale si ricordano le parole di Anthony Fauci, il più importante consigliere dell’amministrazione Biden sul Covid-19: "La gente pensava che non saremmo mai riusciti a ridurre le infezioni finché non avremmo raggiunto questo livello 'mistico' di immunità di gregge, qualunque fosse il suo numero. Ecco perché abbiamo smesso di usare l’immunità di gregge nel senso classico. Dimentichiamola per un secondo. Se vacciniamo abbastanza persone, le infezioni diminuiranno".