Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

India, numeri drammatici: un milione di casi in tre giorni. Ospedali presi d'assalto

  • a
  • a
  • a

Il Covid in India si sta diffondendo a ritmi molto elevati. Il bilancio della pandemia supera nuovi drammatici record. In soli tre giorni è stato ufficializzato un milione di casi. Nelle ultime 24 ore i morti sono stati 2.624. Il Paese che sta lottando per cercare di affrontare il virus, faticando persino per cercare di fornire l'ossigeno agli ospedali letteralmente presi d'assalto dalle centinaia di migliaia di pazienti.

Sono stati 340 mila i contagi registrati nell'ultima giornata. Il totale dei positivi diventa nel complesso di 16.6 milioni ed è secondo soltanto a quello degli Stati Uniti, dove i tamponi positivi registrati dalle autorità al momento sono quasi 32 milioni. I decessi totali in India arrivano ufficialmente a 189mila. Secondo gli esperti i numeri del contagio nel Paese non raggiungeranno il picco almeno per altre tre settimane. Ritengono, inoltre, che i dati reali sia dei decessi che dei contagi siano molto più alti rispetto a quelli ufficializzati dalle autorità. Questo perché l'India è un Paese vastissimo e con oltre 1.35 miliardi di abitanti, molti anche in aree molto lontane dalle strutture ospedaliere.

L'impatto del Covid 19 sul territorio, dunque, è decisamente più intenso di quello che si riesce a registrare. Inoltre sono molto difficili da attuare le misure restrittive per cercare di rallentare la diffusione del virus. Una situazione decisamente complessa e drammatica. Se per il numero ufficiale di contagi l'India è la seconda nazione al mondo stando alle statistiche della Johns Hopkins University, nella drammatica classifica dei morti causati dal virus è al quarto posto. Al primo restano gli Stati Uniti che ufficialmente hanno registrato 571.199 vittime. Poi il Brasile dove invece i morti sono 386.416, poi il Messico con 214.504 e subito dopo l'India. Il primo Paese europeo è il Regno Unito dove i decessi ufficiali sono 127.638 (dati 24 aprile, ore 11).