Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Danimarca, funzionaria sviene mentre annuncia lo stop al vaccino Astrazeneca. Il video

  • a
  • a
  • a

Dichiara lo stop definitivo al vaccino anti Covid di Astrazeneca e sviene in diretta tv. E' successo oggi in DanimarcaTanja Erichsendirettrice dell'agenzia del farmaco danese, durante la conferenza stampa convocata per dare proprio l'annuncio della cancellazione del vaccino anglo-svedese dalla campagna vaccinale per i rischi di trombosi legati alla somministrazione del prodotto.  Erichsen stava parlando in diretta quando si è accasciata improvvisamente sul pavimento ed è stata subito soccorsa dal capo dell’Istituto superiore della sanità, Soren Brostrom. Sull'account Twitter dell’Agenzia si legge che la direttrice ora sta bene ma è stata portata al pronto soccorso per accertamenti.

 

 

L’Autorità sanitaria danese oggi ha confermato lo stop definitivo all’utilizzo del vaccino anti Covid prodotto da Astrazeneca. In una nota è spiegato che c'è "un possibile collegamento tra casi molto rari di coaguli di sangue anomali, perdita di sangue, bassa conta piastrinica ed il vaccino di AstraZeneca". "Questo insieme al fatto che l’epidemia di Covid in Danimarca è attualmente sotto controllo e altri vaccini sono disponibili contro il Covid-19, è stato determinante nella decisione dell’Autorità sanitaria danese di continuare il suo programma di vaccinazione contro il Covid senza il vaccino di AstraZeneca" prosegue la nota.

 

 

"Sulla base dei risultati scientifici, la nostra valutazione complessiva è che ci sia un rischio reale di gravi effetti collaterali associati all’uso del vaccino per il Covid di AstraZeneca. Abbiamo quindi deciso di rimuovere il vaccino dal nostro programma di vaccinazione", ha commentato il direttore dell’Autorità sanitaria danese, Soren Brostrom. "Nel bel mezzo di un’epidemia, è stata una decisione difficile continuare il nostro programma di vaccinazione senza un vaccino efficace e disponibile contro il Covid. Tuttavia, abbiamo altri vaccini a nostra disposizione e l’epidemia è attualmente sotto controllo. Inoltre abbiamo fatto molta strada verso la vaccinazione delle fasce di età più avanzata sulle quali la vaccinazione ha un enorme impatto potenziale sulla prevenzione dell’infezione" ha aggiunto.