Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Svolta Biden, vuole per la prima volta una donna segretario dell'esercito

  • a
  • a
  • a

Svolta storica negli Stati Uniti. Joe Biden intende scegliere, per la prima volta nella storia degli Stati Uniti, una donna come segretario dell’Esercito. Lo rivela Politico, citando due fonti informate, spiegando che si tratta di Christine Wormuth, alta funzionaria che ha iniziato la sua carriera al dipartimento della Difesa nel 1996 e che durante l’amministrazione Obama era alla guida dell’ufficio strategia del Pentagono.

 

 

Secondo le fonti, l’annuncio ufficiale potrà avvenire a breve. Wormuth è stata co-presidente del gruppo di lavoro per la Difesa della campagna elettorale di Biden. Intanto il presidente Usa promette che "un’indagine piena" sulla nuova uccisione di un afroamericano da parte della polizia di Minneapolis, ma rivolge un appello alla calma, affermando che "niente giustifica violenze o saccheggi". "La domanda è se è stato un incidente o intenzionale, questo sarà determinato da un’indagine completa", ha detto il presidente rispondendo alle domande di giornalisti sull’omicidio di Daunte Wrights, spiegando di aver parlato con il governatore Tim Walz ma non ancora con i genitori del giovane ventenne ucciso. "Dobbiamo aspettare e vedere quello che mostra l’intera indagine, voi tutti avete visto il video della body cam, che è abbastanza sconvolgente", ha detto ancora Biden.

 

 

"Ma allo stesso tempo voglio dire una cosa con chiarezza: non c’è nessuna giustificazione, nessuna, per razzie, nessuna giustificazione per violenze" ha concluso ribadendo che è invece "comprensibile la protesta pacifica". "La protesta pacifica è comprensibile. Sappiamo che la rabbia, il dolore e il trauma che esistono nella comunità nera in quell’ambiente sono reali, è grave ed è consequenziale. Ma questo non giustifica la violenza", ha aggiunto il presidente. Già nella passata amministrazione, con Donald Trump presidente, il tema sulle violenze della polizia ai danni degli afroamericani era molto sentito e aveva dato vita al movimento Black Live Matter. Ora un nuovo triste capitolo.