Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Sinovac: la Cina ammette la bassa efficacia del vaccino

Esplora:

  • a
  • a
  • a

La Cina ammette la bassa efficacia dei vaccini anti Covid sviluppati nel paese, a partire dal Sinovac. Secondo gli studi descli scienziati di Pechino, questo vaccino avrebbe un tasso di copertura di poco superiore al 50 per cento, praticamente la metà rispetto a quelli somministrati in Europa.

 

Da qui l'annuncio che le autorità stanno prendendo in considerazione la possibilità di mescolare antidoti diversi per rafforzarne la potenza. I vaccini cinesi "non hanno tassi di protezione molto alti", ha dichiarato nel corso di una conferenza stampa a Chengdu Gao Fu, il direttore dei Centri per il controllo delle malattie del paese. "Ora stiamo formalmente considerando se usare diversi vaccini per il processo di immunizzazione", ha affermato Gao. Il tasso di efficacia dell’antidoto Sinovac sarebbe risultato del 50,4 per cento, secondo i ricercatori brasiliani. Pfizer ha un tasso di copertura del 97 per cento. La Cina non ha al momento approvato l’uso di vaccini stranieri nel paese. Senza fornire ulteriori dettagli sulle prossime strategia da adottare, Gao ha citato gli antidoti a mRna, diversi da quelli tradizionali sviluppati nel paese:"Tutti devono considerare i benefici che i vaccini a mRna possono portare all’umanità", ha detto Gao.

 

"Dobbiamo seguire attentamente le cose e non ignorarli solo perché abbiamo già diversi tipi di vaccini". In passato lo stesso Gao aveva sollevato dubbi sui vaccini a mRna: a dicembre, citato dalla Xinhua, aveva detto di non poter escludere effetti collaterali negativi perché venivano usati per la prima volta su gente in buone condizioni di salute". La Cina era stato il primo Paese a dotarsi del vaccino e a somministrarlo alla popolazione, riuscendo a tornare a uno stile di vita quasi "normale": molti Paesi del mondo avevano guardato con interesse al vaccino di Pechino, ma le evidenze scientifiche pubblicate dalle stesse autorità cinesi mettono in dubbio l'efficacia e il tasso di copertura del Sinovac contro il Covid e le sue varianti.