Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Olanda, stop al vaccino Astrazeneca sino al 7 aprile: cinque casi di trombosi

  • a
  • a
  • a

L’Olanda ha sospeso tutte le somministrazioni del vaccino AstraZeneca fino al 7 aprile. La motivazione è quella di cercare di evitare di sprecare dosi dopo che ieri è stato deciso di limitare temporaneamente la vaccinazione agli ultra sessantenni inseguito a una persona morta causa trombosi dopo il vaccino.

 

 

 Circa 700 ultrasessantenni dovevano ricevere in questi giorni il vaccino Astrazeneca, ma i loro appuntamenti sono stati cancellati dato che non vi era garanzia di riuscire ad usare tutte le dosi nelle provette. Al momento circa 400mila persone hanno ricevuto una dose di vaccino Astrazeneca in Olanda. Fra queste vi sono stati cinque casi di trombi nel sangue in donne fra i 25 e i 65 anni, una delle quali è morta. Per questo motivo il ministro della Sanità ha deciso ieri di sospendere ieri le vaccinazioni sotto i 60 anni, in attesa di chiarire se vi sia un nesso causale fra vaccini e casi di trombosi.

 

 

 

Grande attenzione sul vaccino Astrazeneca anche in Inghilterra. Dopo che più di 18 milioni di britannici hanno ricevuto almeno una dose di vaccino AstraZeneca, vi sono stati sette casi di persone morte per trombosi. Lo ha reso noto l’ente regolatore britannico, precisando che non vi sono prove di un nesso causale fra il vaccino e il decesso. "I benefici nel prevenire l’infezione da Covid e le sue complicazioni continuano a superare i rischi e il pubblico deve continuare a vaccinarsi", ha detto alla Bbc June Raine, capo esecutivo della Medicines and healthcare regulatory agency (Mhra). L’Mhra aveva già fatto sapere di aver riscontrato 30 casi di rare trombosi fra le 18,1 milioni di persone che hanno ricevuto una dose di Astrazeneca in Gran Bretagna.