Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Settestorie, il Canale di Suez e la drammatica situazione che continua a vivere il Corno d'Africa

  • a
  • a
  • a

Settestorie accende i riflettori sul Corno d'Africa e sui conflitti che stravolgono una delle aree più complesse e più pericolose di tutto il mondo. Troppo spesso cosa accade in questa parte del pianeta viene letteralmente dimenticato o persino ignorato. E' stata la paralisi del Canale di Suez a riportare la situazione al centro dell'attenzione e il programma inchiesta condotto da Monica Maggioni si dedica proprio a questo delicato e complesso argomento. Come al solito la puntata andrà in onda in seconda serata nella giornata di oggi, lunedì 29 marzo, a partire dalle ore 23.30 su Rai 1. Ma a parte le problematiche legate al Canale di Suez, quali sono le prospettive per il futuro di questa area del mondo? Come si possono fermare i pirati e i terroristi che continuano a imperversare tra la Somalia, l'Etiopia e il Kenya? E l'Italia quale ruolo può svolgere?

Saranno i principali temi di una lunga intervista che è stata concessa in esclusiva dal ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, intervista realizzata tra Gibuti e Mogadiscio. Consentirà di comprendere meglio non solo il presente di quella parte del mondo, ma soprattutto cosa si può fare e come occorre muoversi dal punto diplomatico. Riflessioni al termine di una giornata in cui pare finalmente risolto il problema del Canale di Suez, rimasto a lungo bloccato a causa della nave che si era intraversata e incagliata, causando tra l'altro un notevole danno economico.

Ma stasera in studio a Settestorie, Monica Maggioni continuerà la riflessione tra il passato e il presente. Dalla morte della giornalista italiana Ilaria Alpi, fino al terrorismo jihadista di Al Shabaab. Una puntata che si annuncia particolarmente intensa. Ovviamente come sempre non mancheranno ospiti molto competenti sui temi presi in considerazione: il vice presidente dell'Istituto per gli studi di politica internazionale, Paolo Magri, e Francesco Strazzari, docente di relazioni internazionali alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa