Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Strage al Cairo, crolla palazzo: almeno 8 morti e 24 feriti

Esplora:

  • a
  • a
  • a

E' di almeno otto morti e 24 feriti il bilancio di una drammatica esplosione che si è verificata nelle prime ore della giornata di oggi, sabato 27 marzo, in un caseificio al piano terra di una zona popolare del Cairo, in Egitto. Il bilancio è stato comunicato dal governatorato. Non è ancora chiaro per quale motivo si sia verificata l'esplosione. In una nota ufficiale si spiega che "la sala crisi del governatorato è stata informata alle 3 del crollo di un edificio composto da un seminterrato, un piano terra e dieci piani".

La tragedia è avvenuta nel distretto di Gesr Suez, a est del Cairo. Ma il bilancio potrebbe addirittura essere ancora più grave, visto che si stanno ancora cercando eventuali altre vittime. Il governatore Khaled Abdel Aal "si è immediatamente recato sul luogo dell'incidente accompagnato dalle forze di protezione civile", spiega sempre la nota ufficiale. Khaled Abdel Aal ha immediatamente ordinato "la formazione di un comitato di esperti" per ispezionare gli edifici circostanti e valutare l'impatto dell'incidente, ma anche per capire cosa e perché abbia causato il crollo dell'edificio. Stando alla prima ipotesi, si ipotizza che sia dovuto ad uno scoppio avvenuto in un opificio situato al piano terra. Le forze della Protezione civile proseguono gli sforzi per la ricerca sotto le macerie, nella speranza che possano esserci persone ancora vive, nonostante siano già trascorse diverse ore dall'esplosione.

E' la seconda strage in Egitto nel giro di poche ore. Nella giornata di venerdì 26, due treni si sono scontrati nel distretto Tahta di Sohag. Oltre 30 morti e più di cento feriti nel drammatico bilancio della tragedia della collisione. Sono deragliati numerosi vagoni che erano carichi di passeggeri. Una vera e propria strage. E' stato formato un comitato tecnico di esperti per cercare di ricostruire l'incidente e accertare le cause dello scontro.