Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Regina Elisabetta, ordigno sospetto nella residenza di Edimburgo

  • a
  • a
  • a

La Regina Elisabetta guadagna ancora gli onori della cronaca per una vicenda di cronaca e per un'altra di cronaca rosa. Veniamo alla cronaca. Un uomo è agli arresti dopo il ritrovamento di un oggetto sospetto nella residenza ufficiale della  regina Elisabetta a Edimburgo, in Scozia.

 

 

 

Lo ha riferito un portavoce della polizia, spiegando che una squadra di artificieri, intervenuta ieri sera al Palazzo di Holyroodhouse, ha esaminato l’oggetto per poi "renderlo sicuro". La polizia scozzese non ha fornito dettagli sull’oggetto né ha chiarito se sia trattato o meno di un ordigno. La persona arrestata "in relazione all’accaduto", ha precisato il portavoce, è "un uomo di 39 anni. Non ci sono state minacce per le persone e sono in corso indagini" per chiarire i fatti. Di recente, con la pandemia ancora in corso, la residenza più frequentata dalla regina e da suo marito, il principe Filippo, è stata il Castello di Windsor, in Inghilterra. Il Palazzo di Holyroodhouse è la residenza ufficiale della regina in Scozia, sebbene  Elisabetta trascorra più tempo nella residenza privata del Castello di Balmoral, 120 chilometri a nord del palazzo. 

 

 La regina Elisabetta è diventata  poi bisnonna per la decima volta dopo che sua nipote, Zara Phillips di 39 anni, ha dato alla luce un terzo figlio insieme dell’ex giocatore di rugby inglese Mike Tindall. Lucas Philip Tindall è nato in casa, dato che i genitori non sono riusciti ad arrivare in tempo in ospedale. Un portavoce di Buckingham Palace ha detto che la  regina Elisabetta e il duca di Edimburgo sono "felicissimi" del nuovo nato e "non vedono l’ora di incontrare il loro decimo pronipote quando le condizioni lo permetteranno". Zara e Mike Tindall hanno già due figlie, Mia di 7 anni e Lena di 2. Lucas Philip Tindall è ventiduesimo in linea di successione al trono.