Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid in Germania, persi in un anno 726.000 posti di lavoro

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Circa 44,3 milioni di persone residenti in Germania erano occupate nel gennaio 2021 secondo i calcoli provvisori dell’Ufficio federale di statistica Destatis. Il numero destagionalizzato di persone occupate è aumentato leggermente di 14.000 unità, ovvero dello 0,0%, a gennaio 2021 rispetto al mese precedente. Il numero di persone occupate è quindi ancora nettamente inferiore al livello pre-crisi.

 

 

Su base destagionalizzata, il numero di persone occupate a gennaio 2021 è diminuito dell’1,6%, ovvero di 726.000 unità, rispetto al febbraio 2020, il mese precedente all’imposizione delle restrizioni dovute alla pandemia di Covid in Germania. Intanto il fatturato del commercio al dettaglio in Germania a gennaio 2021 è sceso del 4,5% in termini reali rispetto al mese precedente. Secondo i dati provvisori dell’Ufficio federale di statistica Destatis, il fatturato del commercio al dettaglio a gennaio 2021 è stato in termini reali del 4,5% e in termini nominali del 3,9% inferiore a quello del dicembre 2020 (entrambi corretti per le influenze di calendario e stagionali). Questi risultati si spiegano con il secondo lockdown per il Covid 19, che ha comportato una chiusura parziale del commercio al dettaglio a partire dal 16 dicembre 2020.