Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, venti milioni di vaccinati nel Regno Unito. I nuovi casi diminuiscono del 40%. E ora test rapidi gratis

  • a
  • a
  • a

Il volto dell'emergenza Covid sta velocemente cambiando nel Regno Unito. Il numero di nuovi casi registrati è il più basso degli ultimi cinque mesi ed è sceso del 40% nell'ultima settimana. Sono diminuiti di un terzo i decessi, anche se continuano ad essere numerosi anche per il fatto che gli attualmente positivi sono ancora molti e tanti i ricoverati nei reparti di terapia intensiva. In ogni caso nelle ultime 24 ore i casi sono stati 6.053 e le vittime 144. Secondo l'analisi degli esperti la diminuzione dei contagi è dovuta al lockdown e all'elevato numero di dosi di vaccino che sono state già somministrate nel Regno Unito. Sono più di venti milioni i cittadini che hanno ricevuto almeno una iniezione di fiala anti Covid e oltre 800mila sono stati già sottoposti al richiamo. Il ministro che coordina la campagna vaccinale, Nadhim Zahawi, ha esultato via twitter pubblicando la parola Bingo a caratteri maiuscoli.

"E' assolutamente fantastico, un risultato magnifico per il Paese - ha aggiunto il titolare della Sanità, Matt Hancock ringrazio ogni singola persona che si è fatta vaccinare, perché sappiamo che ciascuna dosa iniettata aiuta a proteggere tutti". Nonostante ciò il premier Boris Johnson non è soddisfatto e vuole accelerare in maniera decisa sulla capacità del sistema sanitario di intercettare il virus. Il governo ha quindi decido di offrire a tutte le famiglie con bambini in età scolare o universitaria, due test rapidi per Covid 19 a persona per ogni settimana per sostenere la priorità dell'esecutivo: riportare i ragazzi in classe.

I test rapidi saranno disponibili a partire dalla giornata di domani, lunedì 1 marzo, in oltre cinquecento località. Oppure saranno effettuati direttamente sul posto di lavoro. Il Regno Unito, dunque, sta entrando in una fase fondamentale nella lotta al Covid 19. Secondo la cifre ufficiali, dall'inizio della pandemia le vittime sono state 123.083 e 4 milioni 188.823 i casi positivi. Il governo ha un obiettivo dichiarato: tornare alla normalità entro il mese di giugno.