Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, vaccino Sputnik. Chiesta autorizzazione per uso in emergenza della versione a dose singola

  • a
  • a
  • a

Arriva la versione "leggera" del vaccino Sputnik. Il centro di produzione russo del siero ha annunciato che è stata presentata domanda per l'autorizzazione all'uso in emergenza della versione che prevede una sola dose dello Sputnik V. La richiesta è stata presentata in Russia e in altri Paesi. L'annuncio è arrivato su Twitter: "Sputnik V ha già chiesto l'approvazione d'emergenza in Russia ed in molti altri Paesi della sua versione leggere da una dose. La versione leggera di Sputnik sta arrivando al mondo nel mese di marzo". Nella giornata di sabato 27 febbraio la sindaca di Mosca, Anastasia Rakova, ha affermato che i primi volontari che partecipano ai trial per la versione leggera dello Sputnik hanno già ricevuto la dose.

Sempre per quanto riguarda i vaccini nella giornata di domenica 28 febbraio sono emerse le prime indiscrezioni su un nuovo piano che il governo intende mettere in campo con il supporto della protezione civile. Un piano che prevede di moltiplicare la media giornaliera delle dosi portandola fino a 600 mila. Anche il coordinatore di Forza Italia Antonio Tajani ha invocato, su Twitter, un cambio di passo:  "Il governo nomini un nuovo coordinatore che da Palazzo Chigi organizzi una vera campagna coinvolgendo medici, infermieri e farmacisti. Obiettivo 500mila vaccinazioni al giorno. Si può fare".

"La discussione all’ultimo Consiglio europeo ha fatto emergere problemi comuni, segnalato i rischi della terza ondata della pandemia e messo in chiaro disfunzioni e ritardi. Mi sarei aspettato di vedere qualche leader raccogliere la vera sfida di questo tempo drammatico e alzare lo sguardo per dire che serve costruire una vera politica europea della salute. Nessuno invece si è detto disponibile a trasferire poteri nazionali all’Unione. Questo coraggio non si è espresso". ha detto il Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli in un’intervista a Il Messaggero sempre sul problema dei vaccini.