Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, nuova variante a New York. Allarme dei ricercatori per i vaccini

  • a
  • a
  • a

Scoperta una nuova variante negli Stati Uniti. Una nuova forma di coronavirus si sta rapidamente diffondendo a New York. Lo hanno annunciato i ricercatori del Columbia University Vagelos College of Physicians and Surgeons, secondo quanto riporta il New York Times. La nuova variante, denominata B.1.526, è stata identificata la prima volta in campioni raccolti nella città novembre e, entro la metà di febbraio, ammontava al 12% dei casi rilevati nella città. Secondo i ricercatori, la variante, potenzialmente, potrebbe indebolire l'efficacia dei vaccini. Una situazione che i ricercatori stanno monitorando per cercare di prevenire il potenziale pericolo.

Intanto la pandemia continua a colpire in tutto il mondo. Boom di contagi in Svezia. ''La situazione in Svezia è grave, abbiamo un'elevata diffusione dell'infezione e i casi sono in aumento. Possiamo evitare una terza ondata se manteniamo le distanze'', ha detto oggi in conferenza stampa il primo ministro svedese Stefan Lofven, annunciando che verrà ridotto l'orario di apertura di tutti i bar e i ristoranti, oltre a limitare il numero delle persone ammesse nei negozi per cercare di scongiurare una terza ondata della pandemia da Covid-19. 

Nelle ultime 24 ore sono 5.371 i nuovi contagi registrati nel Paese, il che rappresenta il più alto aumento giornaliero di casi dall'inizio di gennaio. Ieri l'agenzia sanitaria ha avvertito che la variante britannica, ritenuta più contagiosa, stava gradualmente prendendo il sopravvento e diventando dominante in Svezia. Oggi, per la prima volta dall'inizio della pandemia, all'interno del Parlamento svedese è stato raccomandato l'uso della mascherina. La Svezia, che ha una popolazione di 10 milioni di persone, ha registrato 12.793 morti per Covid-19 dall'inizio della pandemia. Il tasso di mortalità pro capite è molto più alto rispetto a quello dei suoi vicini nordici, ma è inferiore a quello della maggior parte dei paesi dell'Europa occidentale che hanno scelto di imporre lockdown.