Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Regina Elisabetta, tolti a Harry e Meghan titoli e incarichi reali. La replica dei Sussex

  • a
  • a
  • a

Il principe Harry e la consorte Meghan Markle hanno informato la regina Elisabetta che non torneranno ad essere ’working members’, membri attivi della Famiglia Reale. Lo ha riferito Buckingham Palace, secondo quanto riporta Sky News. In un comunicato, la famiglia reale si dice «rattristata dalla decisione», sottolineando che il duca e la duchessa del Sussex «rimangono membri molto amati della famiglia».

 

 

Le nomine militari onorarie e i vari patronati reali detenuti dalla coppia, riporta Adnkronos. come l’affiliazione di Harry con i Royal Marines, saranno rimessi nelle mani della regina e «redistribuiti tra i membri attivi della Royal Family».

Secondo la corrispondente di Sky Rhiannon Mills, il comunicato di oggi fa seguito a «intense discussioni» che si sono tenute dietro le quinte riguardo al futuro della coppia.

 

 
Harry e Meghan avevano annunciato  lo scorso gennaio e poi formalmente rinunciato lo scorso marzo al loro ruolo di membri attivi della Royal Family, con il proposito di rivalutare la loro decisione dopo 12 mesi. Col comunicato odierno, la regina Elisabetta conferma che la coppia «non proseguirà con le responsabilità e i doveri che si accompagnano ad una vita di servizio pubblico».

Negli ultimi giorni si è molto discusso della prossima intervista che la coppia rilascerà a Oprah Winfrey e che verrà trasmessa dalla Cbs il 7 marzo. Dopo la «preoccupazione» espressa dalla Famiglia Reale per eventuali rivelazioni scabrose che dovessero emergere dall’intervista,  Harry e Meghan hanno fatto trapelare alla stampa di non avere intenzione di «mettere in imbarazzo» la regina Elisabetta e la Royal Family

I Sussex avevano deciso, dopo il divorzio dalla Royal family, di andare a vivere in Canada e poi è arrivato il tarsferimento negli Usa. Uno strappo con la Royal family che anche alla luce delle notizie di oggi appare ormai insanabile anche a detta di molti qualificati osservatori.