Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, scoperta un'altra variante inglese. Forse resiste ai vaccini

  • a
  • a
  • a

E' stata scoperta una nuova variante inglese del Covid 19 che potrebbe addirittura resistere ai vaccini che vengono somministrati in questa fase. E' stata denominata B.1.525, scoperta in 33 persone positive, anche se il dato potrebbe essere sottostimato. E' il Daily Mail online a dare la notizia (clicca qui per leggere l'articolo) e a spiegare di aver appreso che le autorità sanitarie inglesi ufficializzeranno presto la scoperta. La particolarità, come spiega l'agenzia AdnKronos, è che la nuova variante oltra alla mutazione E484K presente anche nelle varianti brasiliana e sudafricana, avrebbe un'altra mutazione che è stata nominata Q677H, sempre sulla proteina Spike che il virus usa per attaccare le cellule bersaglio.

Le mutazioni preoccupano in maniera particolare gli esperti per gli effetti che potrebbero avere proprio sull'efficacia dei vaccini. La variante, inoltre, prevede alcune somiglianze con il mutante Kent, quello ormai prevalente nel Regno Unito e ritenuto fino al 70% più contagioso e secondo alcuni esperti anche più mortale. La nuova variante sarebbe stata rilevata in Gran Bretagna a metà del mese di dicembre. Sarebbe diffusa già in undici Paesi tra cui gli Stati Uniti, il Canada e la Danimarca. Sarebbe stato decisivo un viaggio in Nigeria, dove 12 dei 51 campioni di virus analizzati presentavano il nuovo mutante.

 

Le mutazioni del virus dunque continuano ad aumentare. Secondo una circolare del ministero italiano della Salute, sono già numerose quelle certificate: inglese, americana, brasiliana, sudafricana, spagnola e messicana. Le varianti Usa a loro volta sarebbero addirittura sette. La prima sarebbe isolata lo scorso primo dicembre, poi ne sono state individuate altre sei. Lo studio è stato pubblicato dal New York Times e deve ancora essere sottoposto alle verifiche. Tutte le sette le varianti preoccupano il Paese che continua ad essere quello maggiormente colpito dal Covid 19. Dall'inizio della pandemia i contagi ufficiali sono oltre 27.6 milioni, mentre i decessi più di 486 mila.