Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, gli Stati Uniti verso il mezzo milione di morti

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Negli Stati Uniti i dati della pandemia da Covid 19 sono preoccupanti anche nella giornata di oggi, domenica 14 febbraio. Stando alle statistiche della Johns Hopkins University, considerate le più attendibili, nelle ultime 24 ora i nuovi contagi sono stati oltre 80 mila, per l'esattezza 82.178. Vanno inoltre registri ulteriori 3.313 decessi. Dall'inizio della pandemia le persone risultate positive al Covid 19 sono state più di 27.5 milioni (27.574.201), i morti invece si avvicinano al mezzo milione: al momento quelli ufficiali sono 484.200. Relativamente alla campagna dei vaccini, invece, sono state distribuite quasi 70 milioni di dosi e ne sono state somministrate 50.5 milioni. In pratica il vaccino ha riguardato più o meno il 15 per cento della popolazione. 

Russia - Dall'altra parte del mondo i nuovi contagi da Covid 19 sono stati 14.185, mentre 430 le vittime. I dati sono stati confermati dalle autorità del Paese che hanno sottolineato un lieve calo rispetto ai giorni scorsi. Il numero complessivo delle vittime ha superato la soglia di 80 mila. La maggior parte dei nuovi contagi è stata rilevata a Mosca. Nella capitale russa sono stati ufficializzati 1.559 tamponi positivi, mentre 828 nella provincia. A San Pietroburgo, invece, i nuovi casi sono 1.099. Dall'inizio della pandemia in Russia le persone contagiate sono state 4 milioni e 71.883.

Sudafrica - A partire dalla giornata di domani, 15 febbraio, il Sudafrica riaprirà i valichi di frontiera. Li aveva chiusi nel mese scorso con l'obiettivo di cercare di arginare la diffusione di Covid 19 nel Paese. La decisione di riaprire, come ha riportato la Bbc, è stata presa nella serata di sabato 13 febbraio. Stanto ai dati della Johns Hopkins University, ad oggi sono oltre 47 mila le vittime del virus nel paese e quasi 1.5 milioni i contagiati. Sono i dati più alti dell'intero continente africano.