Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, nel mondo mezzo milione di casi nelle ultime 24 ore. Italia ottava per contagi

  • a
  • a
  • a

Ancora numeri tragici dal mondo: 444.903 contagi e 10.073 morti nelle ultime ventiquattro ore, dalle 6.30 di ieri mattina alla stessa ora odierna. È, in estrema sintesi, lo "stato della pandemia" da Covid nel mondo secondo i dati basati sulle rilevazioni dell’autorevole Johns Hopkins University, secondo la quale dalla sua comparsa il morbo ha ormai provocato 103.409.402 contagi di cui 2.237.973 risultati letali. Gli Stati Uniti restano di gran lunga la nazione più colpita con oltre 400mila decessi totali (443.205) e hanno oltrepassato i 26 milioni di contagi (26,31). Sul fronte delle infezioni la classifica (limitatamente alle nazioni che hanno oltrepassato i due milioni di casi) prosegue con l’India (10,76 milioni), il Brasile (9,22), la Gran Bretagna (3,84), la Russia (3,82). Seguono quindi la Francia (3,26), la Spagna (2,82), l’Italia (2,56), la Turchia (2,48), la Germania (2,23) e la Colombia (2,10).

Particolarmente critica la situazione negli Stati Uniti. Almeno 1.990 nuovi decessi perCovid e 139.293 nuovi contagi sono stati segnalati negli Stati Uniti nella giornata di ieri. Nell’ultima settimana, si sono verificati in media 146.409 casi al giorno, con una diminuzione del 29% rispetto alla media delle due settimane precedenti. Sempre negli Usa, la malattia ha ucciso fino ad oggi più di 443.000 persone. Circa il 22% di questi decessi - più di 95mila - sono stati segnalati a gennaio, secondo i dati della Johns Hopkins University. Dicembre è stato il secondo mese più mortale con oltre 77morti morti segnalate, seguito da aprile con quasi 61mila letalità rilevate.

 

 

Più della metà di tutti i decessi per Covid-19 sono stati segnalati in questi tre mesi: gennaio 2021, dicembre 2020 e aprile 2020. La media settimanale dei contagi è diminuita quasi ogni giorno da quando ha raggiunto il picco l’8 gennaio, ma i decessi riportati rimangono alti. A gennaio, in media, sono stati registrati più di 3.000 decessi ogni giorno.