Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Trump, lo sciamano Jake Angeli pronto a testimoniare contro l'ex presidente

  • a
  • a
  • a

E' stato uno dei personaggi simbolo dell'assalto a Capitol Hill. Oggi è pronto a testimoniare contro Trump. Jacob Chansley più conosciuto come Jack Angeli,  lo 'sciamano' dell'assalto al Congresso del 6 gennaio, è pronto ad "accusare" l'ex presidente Usa durante il processo di impeachment che si celebrerà a partire dall'8 febbraio. Lo riferisce il legale di Chansley, secondo il quale le parole di Trump sono state interpretate dal suo assistito come "un invito ad andare al Congresso e combattere". L'ipotesi è bocciata dal senatore repubblicano Lindsey Graham, ex alleato di Trump: "Non posso pensare a un modo migliore di trasformare il processo in un circo che chiamare lo Sciamano di QAnon come testimone".

Jake Angeli e soprannominato anche "lo sciamano di QAnon", ma il suo vero nome è Jacob Anthony Chansley. Ha 32 anni ed è uno dei seguaci della teoria cospirazionista di estrema destra secondo la quale esisterebbe un'ipotetica trama segreta organizzata da alcuni poteri occulti che agirebbe contro Trump e i suoi supporter. E' diventato famoso in tutto il pianeta dopo l'assalto del 6 gennaio quando è arrivato al congresso con indosso una pelle di bisonte e volto dipinto a stelle e strisce, oltre che un casco con le corna da barbaro. In un’intervista del 2020 con The Arizona Republic, Angeli aveva detto si veste così per  per attirare l’attenzione. Aveva poi spiegato che il suo compito è quello di spiegare alle persone le sue convinzioni su QAnon e altre verità che, sostiene, rimangono nascoste.

Dal 9 gennaio si trova in carcere dove ha iniziato anche uno sciopero della fame. Ora la nuova mossa. E' pronto in qualche modo a mettere nei guai Trump. Tramite il suo legale ha fatto sapere che testimonierà, se sarà chiamato, al processo per impeachment dicendo che le parole di Trump in qualche modo sono state interpretate come un via libera alla protesta.