Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccino, l'Algeria sceglie il russo Sputnik V. Mistero sulle condizioni di salute del presidente del Paese

  • a
  • a
  • a

Mentre i Paesi europei sono alle prese con i drammatici ritardi delle case farmaceutiche occidentali produttrici dei vaccini anti Covid, l'Algeria guarda ad est e ha avviato simbolicamente la sua campagna di vaccinazione. Lo ha fatto nella città dove lo scorso mese di marzo era stato confermato il primo caso di infezione nel Paese ed ha scelto lo Sputnik V, il farmaco prodotto in Russia. Un pensionato di 65 anni ha ricevuto la prima iniezione del vaccino in un ospedale della città di Blida, a circa 40 chilometri a sud-ovest della capitale, Algeri, alla presenza delle autorità sanitarie.

"Sono state prese tutte le misure per garantire un buon lancio della campagna di vaccinazione sul territorio nazionale", ha affermato il ministro della Salute, Abderrahmane Benbouzid, in occasione della prima vaccinazione. I farmaci inizieranno ad essere somministrati in tutte le regioni del paese a partire dalla giornata di domani, domenica 31 gennaio. La campagna inizierà con gli operatori sanitari, gli anziani e le altre popolazioni che sono considerate vulnerabili dal punto di vista sanitario. L'Algeria ha ricevuto venerdì 29 gennaio la sua prima spedizione di vaccini all'aeroporto militare di Boufarik, a ovest di Algeri. Le autorità non hanno indicato quanti ne sono arrivati, anche se il governo aveva detto di aver ordinato un primo lotto di 500.000 dosi.

L'esecutivo ha riferito che sta negoziando anche l'acquisto del vaccino AstraZeneca. L'Algeria ha registrato almeno 2.884 morti a causa della pandemia di Covid e ha confermato più di 106.000 casi. Il malcontento è cresciuto nel Paese a causa dalle ripetute promesse non mantenute di un imminente lancio del vaccino contro il virus. Ma nella popolazione sta aumentando anche la preoccupazione per le condizioni di salute del presidente Abdelmadjid Tebboune. Da oltre un mese è in una località segreta della Germania e sta cercando di superare gli effetti collaterali causati dal Covid.