Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Julian Assange, negata l'estradizione. La giudice sul fondatore di WikiLeaks: "E' a rischio suicidio"

  • a
  • a
  • a

Negata l'estradizione negli Stati Uniti di Julian Assange, fondatore di WikiLeaks, e ordinata la liberazione dal carcere. La giudice inglese Vanessa Baraister a sorpresa ha respinto le richieste che erano state avanzate da Washington di trasferire Assange. In Usa è accusato di spionaggio e pirateria informatica. Aveva contribuito a diffondere file americani, tra cui alcuni che confermavano crimini di guerra avvenuti in Iraq e Afghanistan. Secondo la giudice Assange non sarebbe nelle condizioni mentali necessarie e quindi a rischio suicidio. Gli States ricorreranno in appello.