Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, dopo la Gran Bretagna anche il Bahrain dà l'ok al vaccino Pfizer. Prime iniezioni in Russia dello Sputnik V

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Un altro Paese dà l'ok al vaccino americano Pfizer. Dopo il Regno Unito arriva infatti anche il via libera del Bahrain al vaccino Pfizer-Biontech contro il Covid. Ad annunciarlo è l’Autorità sanitaria nazionale secondo quanto riferito dall’agenzia Bahrain News Agency.

 

 

Intanto pure la Russia ha avviato il suo programma di vaccinazione contro il Covid 19. A Mosca, le prime iniezioni dello Sputnik V, il vaccino russo registrato ad agosto, sono state offerte a migliaia di persone ritenute più a rischio di infezione. Queste includono insegnanti e lavoratori nelle scuole, nel servizio sanitario e assistenti sociali. Un servizio di registrazione online consente ai residenti di età compresa tra i 18 ei 60 anni di prenotare appuntamenti gratuiti in 70 sedi sparse per la città, operative dalle 8 alle 20. I ricercatori affermano che il vaccino è efficace al 95%, e un opuscolo nelle cliniche avverte dei possibili effetti collaterali, nonostante suggerisca che è più probabile siano lievi e durino al massimo un paio di giorni. La Russia ha annunciato che produrrà 2 milioni di dosi dello Sputnik V entro la fine dell’anno ma, alla luce dei dati più recenti, si teme che possano non essere sufficienti a soddisfare la domanda iniziale.