Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Nord Corea: Kim Jong-un è vivo e minaccia dopo un mese di assenza chi si "rilassa al virus". Paese senza contagi

Il dittatore torna in pubblico ed esalta il suo Paese contro la pandemia e manda un avvertimento a chi lo sottovaluta

  • a
  • a
  • a

Coronavirus, guai a chi si rilassa, Parola di dittatore. Ricompare in pubblico Kim Jong-un a quasi un mese dall'ultima volta (22 ottobre 2020), tanto che si era temuto ancora una volta per la sua vita.

Il leader della Corea del Nord ha guidato una riunione allargata dell’Ufficio politico (Politburo) a Pyongyang sulle misure per fare fronte Covid-19. Ufficialmente nel Paese non è stato registrato nessun caso di contagio.

L’agenzia nordcoreana Kcna, riferisce del che Kim ha affermato di aver "completamente evitato l’invasione del virus maligno e mantenuto una situazione antiepidemica stabile nonostante la crisi sanitaria mondiale”.

Il dittatore “ha espresso aspre critiche” a chi non rispetta le restrizioni e nei confronti di funzionari e persone che dimostrano “un rilassamento” sul fronte della lotta al Covid-19, raccomandando massima allerta.