Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, giornalista di Repubblica da un mese "prigioniero" in ospedale in Cina. Si emoziona vedendo un albero | Video

  • a
  • a
  • a

Da 29 giorni è in isolamento Covid in Cina, in un ospedale di Nanchino, capoluogo della provincia di Jiangsu, nella parte orientale del Paese. Lui è Filippo Santelli, corrispondente di Repubblica, risultato positivo all'ingresso nel Paese e condotto direttamente nella struttura dove di fatto è chiuso, in attesa degli sviluppi della sua malattia.

Oggi pubblica l'ennesimo video, ripreso da una piccola finestra della sua stanza, che non dà verso l'esterno ma sul corriodio e per la prima volta da quando è ricoverato riesce a vedere, seppur in lontananza, degli alberi. Si emoziona, almeno è quanto si coglie dalla sua voce. Da quasi un mese è chiuso nella struttura.