Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccino anti Covid, la Russia: "Anche il nostro Sputnik V efficace nel 90% dei casi". Esperimento su 40mila cittadini di Mosca

  • a
  • a
  • a

Anche quella per il vaccino anti Covid rischia di diventare una specie di guerra fredda tra le superpotenze Stati Uniti e Russia. Dopo l'annuncio della Pfizer (che sta lavorando con la tedesca Biontech) sull'efficacia nel 90 per cento dei casi del siero che ha realizzato e che negli Usa dovrebbe essere disponibile entro il mese di novembre, anche i russi sottolineano che il loro vaccino, lo Sputnik V ha la stessa efficacia: 90 per cento. Lo ha dichiarato un esponente del ministero della salute e la notizia è stata rilanciata dall'agenzia ReutersOksana Drapkina, direttore dell'istituto di ricerca, in una nota ha spiegato che "siamo responsabili del monitoraggio dell'efficacia del vaccino Sputnik V tra i cittadini che l'hanno ricevuto come parte del programma di vaccinazione di massa. Sulla base delle nostre osservazioni, anche la sua efficacia è superiore al 90%. La comparsa di un altro vaccino è una buona notizia per tutti ". Entro il mese dovrebbero essere pubblicati i risultati preliminari della sperimentazione umana su larga scala. La Russia sta iniettando lo Sputnik V a 40mila residenti di MoscaAlexander Gintsburg, direttore dell'Istituto Gamaleya, che ha sviluppato lo Sputnik V, ha dichiarato di aver accolto con favore la notizia della Pfizer.