Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nizza, attacco terroristico ai fedeli: tre morti sgozzati e decapitati. L'assalitore urlava Allah Akbar

  • a
  • a
  • a

Tre persone sono state uccise questa mattina, 29 ottobre, a Nizza in un attacco terroristico nella cattedrale di Notre Dame. Secondo alcune testimonianze degli stessi poliziotti, le vittime sarebbero state uccise in modo raccapricciante: una è stata decapitata e un’altra sgozzata.

 

 

L’assalitore ha fatto irruzione nella chiesa attaccando i fedeli con un lungo coltello.

 

A fermarlo, l’intervento degli agenti richiamati dalle urla che lo hanno gravemente ferito a colpi di pistola. Non ha dubbi sulla matrice terroristica dell’attentato il sindaco di Nizza, Christian Estrosi. 

L’accoltellatore entrato in azione questa mattina nella città delle Alpi marittime è stato udito gridare «Allah Akbar» mentre veniva medicato sul posto dopo essere stato ferito dalle forze dell’ordine. Il centro di Nizza sembra ormai una zona di guerra dove le forze speciali hanno creato un larghissimo perimetro attorno all’area dell’attentato. Gli specialisti dell’antiterrorismo stanno chiedendo alla popolazione di non uscire da casa. Sono state udite delle deflagrazioni provenienti dall’interno della basilica ma si tratta probabilmente delle esplosioni controllate degli specialisti entrati in azione per un’opera preventiva di «sminamento» nel timore che l’attentatore abbia nascosto degli ordigni esplosivi