Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Francia: chiusura con almeno tre alunni contagiati in materne ed elementari

  • a
  • a
  • a

La situazione si aggrava in Francia legata al contagio da Coronavirus. A partire da domani, martedì 22 settembre, in Francia nelle scuole materne ed elementari non si procederà più alla chiusura sistematica di una classe sotto i tre casi di alunni positivi al Covid-19. Ad annunciarlo è stato il ministero dell’Educazione francese, precisando che la misura non riguarderà invece le scuole medie e i licei.

Se un alunno risulterà positivo, i corsi potranno tuttavia continuare per il resto della classe, non più considerata come una serie di casi a potenziale rischio. Finora gli alunni che erano stati potenzialmente a contatto con il bambino positivo potevano rientrare a scuola solo dopo un test negativo realizzato sette giorni dopo l’ultimo presunto contatto con il compagno contagiato. Il protocollo per l’identificazione delle persone entrate in contatto con il caso positivo, il loro eventuale isolamento, la possibile chiusura di una classe o anche di un’intera scuola verrà applicato con almeno tre casi confermati nella stessa classe provenienti da famiglie diverse. L’insegnante di scuola materna o elementare che abbia fatto uso di mascherina e sia stato in prossimità di un alunno positivo e non protetto da mascherina non dovrà isolarsi. Una decisione che rispecchia il parere dell’Alto Consiglio per la Salute pubblica francese secondo cui i bambini «sono scarsamente a rischio di contrarre forme gravi e poco attivi nella trasmissione del Sars-Cov-2».

In Francia 89 istituti scolastici, pubblici e privati, sono chiusi a causa di contagi, su un totale di 61.500.