Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orso polare uccide campeggiatore poi viene abbattuto

  • a
  • a
  • a

Un orso polare ha ucciso un campeggiatore straniero alle isole Svalbard ed è poi a sua volta stato ucciso da persone che si trovavano nell’area. L’uomo è stato portato all’ospedale di Longyearbyen, dove è stato dichiarato morto, ha fatto sapere l’ufficio del governatore. Indagini sono in corso, mentre l’identità e nazionalità della persona uccisa non sono state rese note.

Nessuno è rimasto ferito ma sei persone sono sotto shock in ospedale. Il corpo senza vita dell’orso è stato trovato nel parcheggio di un vicino aeroporto. Il governo norvegese sottolinea che le persone devono evitare gli orsi polari, "stare il più lontano possibile per evitare situazioni che possono essere pericolose per voi e gli orsi". All’Artico vivono circa 20mila-25mila di questi animali. Secondo l’emittente norvegese Nrk, si tratta della quinta persona uccisa da orsi polari dal 1971, la precedente nel 2011 quando a morire era stato un adolescente britannico.