Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

E' morto a 116 anni, era l'uomo più vecchio del mondo. La famiglia: "Non l'ha ucciso il Covid"

  • a
  • a
  • a

E' morto Fredie Blom. Aveva 116 anni, viveva in Sudafrica ed era considerato l'uomo più vecchio del mondo. E' stata la famiglia a dare la notizia, precisando che il decesso è avvenuto per cause naturali e non per il Covid. Era nato l'8 maggio 1904 e aveva già superato la Spagnola che uccise la sua intera famiglia. In seguito si è sposato con Jeanette con cui ha vissuto 46 anni e ha avuto tre figli e cinque nipoti. I familiari hanno precisato che due settimane fa ancora tagliava la legna. "Era forte e orgoglioso", ha spiegato il nipote e portavoce della famiglia, Andre Naidoosaid. Ha fumato sino all'ultimo, mentre da qualche anno aveva smesso di bere alcolici. Aveva lavorato sino all'età di ottant'anni, nei campi e nelle costruzioni. In Sudafrica era considerato l'uomo più vecchio del mondo "non ufficiale" perché non era mai entrato nel Guinness dei primati. Due anni fa alla Bbc aveva dichiarato che non ci sono segreti per vivere così a lungo ma che è Dio "che ha tutto il potere, io posso cadere in ogni momento ma lui mi sorregge".