Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dichiarata morta dai medici, si sveglia dopo una notte in obitorio. Ricoverata in terapia intensiva

  • a
  • a
  • a

E' tornata alla vita dopo essere stata dichiarata morta ed aver trascorso una notte in obitorio. E' accaduto in Russia. Zinaida Kononova, 81 anni, era stata giudicata deceduta dopo un intervento chirurgico effettuato il 14 agosto. Il suo corpo è stato portato in obitorio all'1.10 del mattino. Sette ore dopo una dipendente dell'ospedale, il Gorshechensky Central District Hospital, ha avuto un vero e proprio shock quando ha trovato il corpo della donna disteso sul pavimento. L'anziana era caduta mentre cercava di scendere dal tavolo dell'obitorio. E' stato un autista di ambulanze il primo a ritrovarsi davanti la lavoratrice che reggeva la mano della donna e cercava di calmarla. L'81enne è stata immediatamente ricoverata in terapia intensiva ed è stata subito avvisata la nipote. Un medico e un anestesista hanno poi confessato di aver ordinato il trasferimento del corpo in obitorio un'ora e 20 dopo la dichiarazione di morte e non dopo due ore, come previsto dalla legge, visto che per 30 minuti erano state tentate le operazioni di rianimazione. I parenti dell'anziana stanno valutando di citare in giudizio l'ospedale. Intanto è stata avviata un'inchiesta interna. La notizia è stata ricostruita nei minimi dettagli dal Daily Mail