Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

David Haas, il compositore dei canti di chiesa accusato di molestie sessuali da 38 donne

  • a
  • a
  • a

David Haas, principale compositore di canti liturgici cattolici negli Stati Uniti, non può più suonare in gran parte delle arcidiocesi americane. Gli editori di canti liturgici hanno interrotto i rapporti di lavoro con lui e altre diocesi hanno intenzione di cancellare le composizioni. E' accusato di molestie sessuali da 38 donne, molestie che sarebbero avvenute nell'arco di quarant'anni. Lui ora ne ha 63. Erano quasi tutte sue allieve da cui avrebbe cercato di ottenere prestazioni sessuali, arrivando anche a promettere brillanti carriere. E' Linkiesta a ricostruire nei dettagli una vicenda che sta facendo tremare il mondo del cattolicesimo americano. Alcune donne sostengono di aver ricevuto proposte oscene, altre di essere state vittime di abusi, altre ancora di violenze. Inizialmente l'uomo ha respinto sdegnato le accuse, poi ha ammorbidito la sua posizione dicendosi pronto a scusarsi per le "cose dolorose che ho fatto". Classe 1957, due lauree, decine d pubblicazioni sul tema della spiritualità e della liturgia, raccolte di canti e inni, oltre a lezioni e concerti. Insomma un vero e proprio punto di riferimento del cattolicesimo finito ingloriosamente nella bufera. Qui l'articolo completo de Linkiesta firmato da Dario Ronzoni