Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Coronavirus, in Corea del Sud bruciano i soldi o li lavano in lavatrice per disinfettarli

  • a
  • a
  • a

Denaro bruciato o danneggiato perché messo in lavatrice. Sta succedendo in Corea del Sud dove la popolazione sta bruciando grandi quantità di soldi nel tentativo disinfettare i contanti. Lo ha reso noto la banca centrale, secondo quanto riferito da Reuters.

La Banca di Corea ha riferito di aver ricevuto 1,32 miliardi di won (1,1 milioni di dollari) in banconote bruciate tra i mesi di gennaio e giugno, un terzo in più rispetto ai 480 milioni (400 mila dollari) restituiti nello stesso periodo dell'anno scorso. La banca ha attribuito l'aumento alle persone che cercano di disinfettare i loro soldi dal nuovo Coronavirus, che -secondo alcuni studi - può indugiare sulle superfici di carta per diverse ore. "Nella prima metà di quest'anno è stata bruciata una notevole quantità di banconote anche nei forni a microonde", ha spiegato a Reuters un funzionario della Banca di Corea. Sono state segnalate anche banconote danneggiate dalle lavatrici.