Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Morto John Lewis, era l'ultimo grande attivista nel nome di Martin Luther King

Julie Mary Marini
  • a
  • a
  • a

Proprio nell'anno il cui la lotta al razzismo torna centrale negli Stati Uniti, muore John Lewis. Il gigante del movimento per i diritti civili si è spento all'età di 80 anni. E' stata la presidente della Camera, Nancy Pelosi, ad annunciare la morte di Lewis in una dichiarazione alla stampa. Il suo sanguinoso pestaggio da parte delle forze di stato dell'Alabama nel 1965 contribuì a galvanizzare l'opposizione alla segregazione razziale. Poi Lewis è stato protagonista di una lunga carriera al Congresso, mettendo sempre al centro dell'attenzione i diritti civili e la lotta al razzismo. Lewis è stato l'ultimo sopravvissuto dei sei grandi attivisti, guidati da Martin Luther King Jr. Era noto soprattutto per aver guidato 600 manifestanti nella marcia della Bloody Sunday del 1965 attraverso il ponte Edmund Pettus Bridge a Selma, in Alabama. Lewis fu buttato a terra e picchiato dalla polizia. Le immagini televisive hanno costretto l'attenzione del Paese a concentrarsi sull'oppressione razziale. Democratico di Atlanta, ha vinto il suo seggio alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti nel 1986. Poi la lunga carriera in politica.