Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Cina, autista uccide 21 studenti lanciando il bus nel lago | Video

Esplora:

Julie Mary Marini
  • a
  • a
  • a

L'autista di un autobus in Cina ha ucciso 21 ragazzi. E' accaduto la scorsa settimana, ma solo ora la notizia trova il giusto rilievo nelle testate internazionali, forse perché quando è accaduto la stampa di Pechino l'ha liquidata con poche righe ed evitando di entrare nei particolari. La storia è da brividi: la casa dell'autista era nella lista di quelle da abbattere per far posto ad un piano di sviluppo moderno. Il 7 luglio era il giorno della demolizione. Al proprietario viene assegnato un risarcimento di soli 10mila euro, ma l'uomo non è contento, anche perché non ha ancora una nuova abitazione. Le ruspe iniziano a demolire e Zhang, che quel giorno non sarebbe al lavoro, chiede a un collega il cambio di turno.

Manda un messaggio alla compagna dicendole che la casa è stata abbattuta, che è disgustato e che la vita non ha senso. Alle 12.12 transita con il mezzo carico di passeggeri, soprattutto ragazzi, accanto al lago artificiale della sua città, nella provincia di Guizhou. Svolta improvvisamente e fa precipitare il mezzo nell'acqua. Muore annegato e con lui 21 ragazzi, reduci dalla prova scritta dell'esame di maturità. L'autopsia ha stabilito che l'autista era ubriaco nel momento dell'incidente.