Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Assemblea Oms, più di cento Paesi chiedono un'inchiesta sull'origine del Coronavirus. La Cina si oppone

Distanziamento sociale in Cina

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

"Un virus microscopico ci ha messo in ginocchio e ancora non sappiamo cosa fare". Così ha iniziato il suo intervento il leader Onu all'apertura dei lavori dell'assemblea Oms in videoconferenza. L'assemblea è in riunione per valutare la possibilità di un'indagine sulle origini del Coronavirus, puntando a un accordo sulla risoluzione europea e australiana che chiede di avviare "il più presto possibile un processo di valutazione" per esaminare la risposta sanitaria internazionale e le misure adottate dall'Organizzazione in risposta alla pandemia. Al momento questo progetto può contare sul sostegno di 116 Paesi dei 194 membri (ne servono 130). La Cina si è fermamente opposta all'avvio di un'indagine su origini e diffusione della pandemia del Covid 19 che finora ha colpito più di 4,7 milioni di persone nel mondo, uccidendone oltre 315.000 (Trump e la Cina, clicca qui).