Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Thailandia, giovane si masturba con un tubo ma resta con il pene incastrato per 5 giorni

Alfredo Doni
  • a
  • a
  • a

Stava per costare la vita a un thailandese di 21 anni l'autoerotismo che aveva spinto l'uomo a infilare il pene prima in una calza e poi all'interno di un tubo metallico. L'episodio è avvenuto domenica 12 gennaio a Bangkok e a riferirlo, con dovizia di particolari, è il Daily Mail. Secondo la ricostruzione dell'accaduto, il 21enne all'apice della masturbazione si è trovato con il proprio organo genitale incastrato nel tubo metallico. Dopo aver tentato in ogni modo per cinque lunghi giorni, utilizzando vari tipi di lubrificante, di liberarsi dalla morsa, disperato si è trascinato in ospedale per chiedere l'intervento dei medici. Questi hanno riscontrato una situazione estrema, con il pene del 21enne in fase di decomposizione con un dolore fortissimo. Il paramedico Akachai Buapathum – riferisce il Daily Mail - ha detto di aver trascorso tre ore a tagliare il metallo dal pene dell'uomo - ma ha dovuto utilizzare 25 lame. Il dottor Sitra Likisakul ha detto che l'uomo avrebbe potuto perdere il pene poiché la pelle era marcita così gravemente che il tessuto all'interno era visibile. “Essere bloccati in questo modo per sole tre ore potrebbe far perdere il pene ma quest'uomo è rimasto bloccato per cinque giorni. Sono ancora scioccato dal fatto che sia sopravvissuto”, ha aggiunto il medico.