Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Usa, arrestato spacciatore: vendeva cocaina su PlayStation 4

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Uno spacciatore ha celato la sua identità fino al mese scorso quando è stato colto in flagrante mentre tentava di vendere cocaina tramite il servizio di messaggistica di PlayStation Network. Fbi ha cercato di mettersi in contatto con Sony dopo aver ricevuto dettagli da parte di un informatore che aveva denunciato la presenza di uno spacciatore, Curtis Alexander, sul servizio di messaggistica di PlayStation 4 e che si presume abbia venduto cocaina al prezzo di 34mila dollari al chilogrammo. Il criminale si era creato un falso profilo con il gamertag Speedola20 e stando al documento investigativo divulgato dalla sezione gaming del sito americano Vice, le transazioni avvenivano in chat durante alcune sessioni multiplayer online tramite un codice verbale ben preciso. Durante una falsa contrattazione, riferisce tgcom24.mediaset.it  tra un agente federale e Alexander per l'acquisto di 100 grammi di droga, quest'ultimo ha confermato i sospetti delle autorità che lo hanno immediatamente arrestato. Sony non ha in ogni caso confermato alcuna collaborazione in merito all'operazione e non è stato reso noto il nome del gioco, la cui chat vocale veniva usata come canale sicuro per i loschi traffici dello spacciatore.