Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ballerina di 20 anni uccisa a coltellate sulla porta di casa. Orrore in Turchia

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

E' stata ammazzata a coltellate sulla porta di casa. Stava tornando dalla lezione di danza. Ha suonato il campanello, la sorella ha aperto, non vedendola entrare le è andata incontro e l'ha trovata morente in una pozza di sangue. Aveva venti anni. Si chiamava Ceren Ozdemir ed era al terzo anno del dipartimento di arte, musica e spettacolo. In Turchia è il femminicidio numero 390 dall'inizio dell'anno. La prefettura di Ordu, provincia teatro dell'omicidio, ha annunciato l'arresto di un sospettato, ma vanno avanti senza sosta le analisi dei filmati dell'area del delitto per ricostruire cosa è accaduto. Stando ai dati della piattaforma contro la violenza sulle donne in Turchia, quest'anno, appunto, sono state uccise fino ad ora 390 donne per mano di uomini, superando le 337 del 2018. La piattaforma chiede un sistema di tutele maggiore per chi è vittima di minaccia, stalking, violenza domestica e maltrattamenti da parte di mariti, ex mariti, fidanzati ed ex fidanzati. La maggior parte dei femminicidi sono vere e proprie tragedie annunciate e le associazioni per la tutela delle donne auspicano anche un ormai indispensabile cambio di mentalità nella società turca. Leggi anche Uccide la moglie a colpi di pietra