Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

E45, la riapertura ai tir slitta a dopo Pasqua. Presidio dei sindacati

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

La riapertura ai tir della E45 sul tratto di Pieve Santo Stefano chiuso al traffico pesante per i problemi del viadotto Puleto slitta a dopo Pasqua. Saltata la super perizia prevista il 4 aprile, per le avverse condizioni meteo, non c'è ancora una data per l'incidente probatorio. Oltre all'ingegner Claudio Modena, nominato dal giudice Piergiorgio Ponticelli, devono trovarsi tutti gli ingegneri consulenti delle parti: la procura e i cinque indagati, funzionari Anas iscritti sul registro degli indagati per omessa manutenzione. Aumentao così il disagio e il danno economico per gli operatori e l'indotto che necessitano di un utilizzo efficace dell'arteria: tra Valsavignone e Canili il transito dei camion è interdetto dal 16 gennaio. Le esigenze dell'inchiesta penale si intrecciano con i tempi del cantiere aperto per rinforzare pile e appoggi.  “La E45 fondamentale infrastruttura d'Italia: riapriamola e usciamo dalla crisi” è il tema del presidio organizzato dalle sigle sindacali di Cgil, Cisl e Uil delle province di Arezzo, Forlì Cesena e Perugia per venerdì 5 aprile dalle 10, allo svincolo sud di Sansepolcro della superstrada. Servizio completo nel Corriere dell'Umbria del 5 aprile 2019