Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Manovra, verso il taglio del cuneo fiscale a favore dei lavoratori. Conferma per un anno del Reddito di cittadinanza?

  • a
  • a
  • a

Stasera lunedì 21 novembre, alle ore 20.40 Consiglio dei ministri sulla legge di bilancio. Continuano a filtrare le indiscrezioni sulle decisioni che potrebbe prendere l'Esecutivo guidato da Giorgia Meloni. Il taglio del cuneo fiscale potrebbe essere destinato interamente ai lavoratori.

Secondo le notizie che trapelano, il taglio sarebbe di tre punti per i redditi fino a 20 mila euro e di due per quelli fino a 35mila. Novità sono attese anche sul Reddito di cittadinanza. Il governo starebbe valutando un anno di transizione prima di sospendere i pagamenti a quelli che sono stati definiti i lavoratori occupabili. Sarebbe il ministro del lavoro, Marina Calderoni, a sostenere questa possibilità. Nel corso del 2023, però, questi lavoratori dovrebbero aderire a corsi di formazione obbligatori.

Si ragiona anche sulla possibilità di facilitare gli investimenti stranieri, Implementare la Investment management exemption, norma britannica secondo la quale il gestore degli investimenti non è considerato rappresentante nel Paese di una persona non residente se soddisfatte determinate condizioni. In questo modo non si incorre nella tassazione del Paese in cui vengono effettuati gli investimenti.