Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nuove sanzioni contro la Russia e accordo sul limite di prezzo del petrolio. Ora l'Europa pensa al gas

  • a
  • a
  • a

Ancora una raffica di sanzioni contro la Russia. Trovato l'accordo tra i 27 Paesi dell'Unione europea, anche sul price cap al petrolio. Il via libera è arrivato nella mattinata di oggi, mercoledì 5 ottobre, nel corso della riunione dei rappresentanti dei Paesi membri. Si tratta dell'ottavo pacchetto di sanzioni e l'approvazione arriverà per procedura scritta, come previsto. E ora l'Europa sembra decisa a pensare al gas. Nel corso della plenaria del Parlamento EuropeoUrsula von der Leyen, presidente della Commissione Europea ha spiegato che "i prezzi elevati del gas fanno lievitare i prezzi dell'elettricità.

"Dobbiamo limitare questo impatto inflazionistico del gas sull'elettricità ovunque in Europa - ha aggiunto - Per questo motivo, siamo pronti a discutere un tetto al prezzo del gas utilizzato per generare elettricità. Questo tetto sarebbe anche un primo passo verso una riforma strutturale del mercato dell'elettricità".

Un prezzo che dovrebbe essere concepito "in modo adeguato per garantire la sicurezza dell'approvvigionamento. E si tratta di una soluzione temporanea per far fronte al fatto che il Ttf, il nostro principale parametro di riferimento per i prezzi, non è più rappresentativo del nostro mercato, che oggi comprende più Gnl. Abbiamo diminuito il nostro consumo di gas di circa il 10% - ha aggiunto - Dobbiamo fare di più ma è un dato importante".