Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Caro bollette, un'impresa su tre costretta ad aumentare i prezzi e licenziare

  • a
  • a
  • a

Il 36% delle piccole e medie imprese prevede di esser costretta ad aumentare i prezzi nei prossimi mesi a causa dei rincari dell'energia e dell'inflazione. E' il risultato di un sondaggio che è stato condotto da Swg per Confesercenti su un campione di imprese dell'artigianato, del turismo e del commercio che hanno meno di cinquanta dipendenti. In base all'indagine il 26% pensa di limitare gli orari di lavoro, il 18% valuta una riduzione dei dipendenti. Inoltre il 37% delle imprese si aspetta un risultato economico inferiore rispetto all'anno scorso. Se non cambieranno le cose, il caro bollette e l'inflazioni avranno conseguenze gravissime sulle piccole e medie imprese e ovviamente si aggraverà ancora di più la già complessa situazione nelle famiglie, costrette a stravolgere i bilanci tagliando spese importanti, persino quelle alimentari, per cercare di far fronte proprio all’aumento del costo dell'energia elettrica e del gas e a tutte le conseguenze legate all'inflazione.