Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Decreto Aiut ter, bonus 150 euro fino a 20mila euro di reddito

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Arriva un bonus una tantum di 150 euro per chi percepisce redditi inferiori a 20.000 euro lordi annui, compresi i pensionati (platea di 22 milioni di persone). È quanto si apprende da fonti di governo. La misura compare nel decreto Aiuti ter all’esame del Consiglio dei ministri.

 

 

Va "in favore dei soggetti residenti in Italia, titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione". "Apprendiamo dagli organi di stampa della decisione del governo di erogare, con il decreto Aiuti ter, un’indennità ’una tantum’ per tutti i lavoratori dipendenti, pari a 150 euro. La norma prevede che tale indennità sia erogata anche ai lavoratori agricoli e stagionali. Apprezziamo questa decisione che soccorre le famiglie in un momento di grande difficoltà a causa dell’aumento del costo del carrello della spesa e dell’energia" dichiara il segretario generale della Uila-Uil Stefano Mantegazza.

 

 

 

"Chiediamo al governo e al Parlamento di compiere uno sforzo ulteriore perché il limite di 1.538 euro (pari a un reddito di 20.000 euro annui) previsto nel decreto, esclude dalla erogazione del bonus molte famiglie anch’esse in difficoltà", sottolinea Mantegazza. "Chiediamo pertanto che l’erogazione della predetta indennità sia garantita fino alla soglia di 35.000 euro già presa a riferimento per i precedenti" spiega.