Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

10eLotto, bel colpo: vincita da 50 mila euro. La fortuna bacia Piemonte e non solo. E lo Stato intanto incassa

  • a
  • a
  • a

Il 10eLotto bacia l’Abruzzo. Nel concorso di sabato scorso, 2 aprile, la vincita più alta di tutta la giornata è stata centrata in provincia di Teramo, nel comune di Martinsicuro. Il 9 Oro è stato premiato con la somma di 50 mila euro. A pochi chilometri di distanza, a Pescara, un altro fortunato giocatore ha centrato un 6 da 10mila euro. Come riporta il sito Agipronews si è festeggiato anche in Piemonte con un poker di vincite per un valore complessivo di 47mila euro. Quella più importante arriva da Torino, grazie a un 9 da 20 mila euro, seguita da un tris di 4 messi a segno a Novi Ligure, in provincia di Alessandria, da 9 mila euro ciascuno. Da segnalare inoltre un 8 Doppio Oro valso 20 mila euro a un fortunato giocatore di Sant’Angelo Le Fratte, in questo caso la giocata è stata convalidata in provincia di Potenza. L'ultimo concorso del 10eLotto ha distribuito quasi 26 milioni di euro in tutta Italia, per un totale di 964,7 milioni dall'inizio dell'anno.

Sempre Agipronews, spiega che nei primi due mesi del 2022, gli incassi per entrate del bilancio dello Stato da tutte le attività di gioco superano gli 1,3 miliardi di euro, di cui oltre un miliardo arriva dal prelievo erariale sugli apparecchi, in ripresa rispetto allo stesso periodo del 2021, i cui primi mesi sono stati pesantemente condizionati dalla chiusura della rete retail a causa delle misure anti Covid. I dati emergono dal Conto riassuntivo del Tesoro. Superano i 172 milioni i proventi del lotto (-9,88%), mentre 45 milioni arrivano da altre attività (+26,78%) e 65,4 milioni derivano dalla quota del 40% dell’imposta unica sui giochi di abilità e sui concorsi pronostici (+0,74%).


"In un altro capitolo di entrate - sottolinea sempre Agipronews - il Mef indica oltre 8,8 milioni per il diritto fisso erariale sui concorsi pronostici (+4,38%), a cui si aggiungono oltre 73,2 milioni di euro incassati dai canoni di concessione per la gestione della rete telematica relativa agli apparecchi da divertimento e intrattenimento e dai giochi numerici a totalizzatore nazionale (+118%). Altri 96,7 milioni arrivano dalla ritenuta del 6% sulle vincite del gioco del lotto (-10,75%), 236 milioni dalle lotterie nazionali ad estrazione istantanea (-12,57%), 22 milioni dai proventi derivanti dal gioco del bingo e 297mila euro dal versamento di somme da parte dei concessionari degli apparecchi (-28,9%).