Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Truffa delle scarpe, dalla Turchia senza etichetta: sequestrate 12mila paia

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Una truffa tira l'altra e sembrava mancare quella delle scarpe, che invece è arrivata puntuale. I funzionari dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (Adm) in servizio presso l’Ufficio di Trieste hanno sottoposto a verifica fisica una partita di 33 colli di calzature di origine e provenienza Turchia. Si tratta di merce, per un valore complessivo di oltre 64mila euro che non riportava la prescritta etichettatura con l’indicazione dei materiali usati, come previsto dalla Direttiva Ce. I doganieri hanno così provveduto al sequestro amministrativo delle oltre 12mila paia di calzature, nonché a elevare la sanzione da 3.000 a 20.000 euro alla ditta importatrice, la quale ha provveduto, successivamente, a regolarizzare la merce.

Purtroppo episodi del genere sono sempre più frequenti. Spesso nel nostro Paese arrivano merci che non rispettano le elementari regole per accedere all'interno dei confini nazionali ed europei. Le forze dell'ordine da tempo hanno alzato la guardia, ma negli ultimi due anni tutto si è complicato per via della pandemia da Covid a cui ora si aggiunge anche il conflitto armato tra la Russia e l'Ucraina, costretta a difendersi da una violenta aggressione che sta causando migliaia di morti, feriti e milioni di profughi.