Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fusione in vista tra Thyssenkrupp e Tata Steel

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

Creare il secondo produttore più grande d'Europa, puntando su qualità e tecnologia. È questo l'obiettivo del memorandum siglato mercoledì 20 settembre fra Thyssenkrupp e Tata Steel per fondere le proprie attività europee nel settore dell'acciaio. Per quanto riguarda Thyssenkrupp, l'accordo coinvolge la business area Steel Europe e prevede una joint venture paritetica (al 50%) che sarà formalizzata nel 2018 e sinergie annuali tra i 400 e i 600 milioni di euro. La nuova società, con sede in Olanda, avrebbe vendite pro forma di circa 15 miliardi di euro, circa 21 milioni di tonnellate di spedizioni in acciaio ogni anno e circa 48.000 dipendenti in 34 siti. Le attività di Material Services, tra cui Acciai Speciali Terni, non sono interessate alla joint venture.