Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pensioni Inps, le date del pagamento del mese di settembre 2021

  • a
  • a
  • a

Pensioni Inps, il pagamento del mese di settembre 2021 dovrebbe essere anticipato anche questa volta, come è accaduto negli ultimi mesi. Dopo la proroga al 31 dicembre dello stato di emergenza dovuto al Covid, dovrebbe ripetersi anche a settembre il pagamento anticipato, secondo un calendario di date che dovrebbe essere il seguente: A – B ritiro pensione il giorno giovedì 26 agosto; C – D ritiro pensione il giorno venerdì 27 agosto; E – K ritiro pensione il giorno sabato 28 agosto (mattina); L – O ritiro pensione il giorno lunedì 30 agosto; P – R ritiro pensione il giorno martedì 31 agosto; S – Z ritiro pensione il giorno mercoledì 1 settembre.

 

Il tutto per garantire, come ormai noto, una affluenza massiccia e concomitante agli sportelli di Poste Italiane. Naturalmente manca ancora la conferma ufficiale che arriva come ogni mese con una circolare della protezione civile, ma tutto lascia pensare che il meccanismo possa essere quello ormai in vigore da tempo. Va inoltre considerato che a settembre potrebbe esserci il conguaglio del 730, che potrebbe anche essere a debito determinando delle trattenute nel cedolino pensione di settembre.

 

 

Nel cedolino i pensionati potrebbero trovare anche le trattenute sulle addizionali regionali e comunali Irpef relative al 2020 (applicate in 11 rate nell’anno successivo a quello cui si riferiscono); la trattenuta per addizionale comunale in acconto per il 2021, avviata a marzo, che proseguirà fino a novembre o il recupero delle ritenute Irpef relative al 2020, laddove le stesse siano state effettuate in misura inferiore rispetto a quanto dovuto su base annua (infatti per le pensioni fino a 18 mila euro, per le quali il ricalcolo dell’Irpef ha determinato un conguaglio a debito di importo superiore a 100 euro, lo stesso viene spalmato fino a novembre).