Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Carburanti, rincari da record per benzina e gasolio: quanto si spende in più per un pieno

  • a
  • a
  • a

Rincari importanti per quanto riguarda i prezzi dei carburanti in Italia. Tornano a salire infatti i prezzi dei carburanti alla pompa, con la benzina che, secondo le ultime rilevazioni del Mise, costa in media 1,657 euro al litro, mentre il gasolio torna a quota 1,510 euro al litro. Rispetto allo stesso periodo del 2020, la benzina registra un rincaro record del +18,6%, mentre "il gasolio costa il 17,6% in più - ha denunciato il Codacons -. Questo significa che un pieno di verde costa oggi 13 euro in più rispetto ad agosto dello scorso anno, mentre per un pieno di diesel l’aggravio di spesa è pari a +11,3 euro".

 

 

Da inizio anno la benzina è cresciuta invece del +15%, mentre il gasolio del +14,5%. "Aumenti che si traducono in una vera e propria stangata per le tasche dei consumatori - è il pensiero del presidente Carlo Rienzi -. I rincari alla pompa si traducono infatti in una maggiore spesa, solo per i rifornimenti di carburante, pari a +312 euro annui a famiglia".

 

 

"Sui nuovi rialzi dei carburanti, pesano le speculazioni sulle vacanze estive degli italiani, con i listini che alla pompa tornano a salire in concomitanza con l’esodo estivo e le partenze in auto delle famiglie", ha affermato Assoutenti, commentando le nuove rilevazioni del Mise sui listini dei carburanti. "Di fronte a tale scenario il Governo Draghi deve intervenire - è la tesi del presidente Furio Truzzi -, riducendo la tassazione abnorme che vige sui prezzi dei carburanti e tagliando accise inutili e anacronistiche che servono solo ad aumentare le casse erariali, studiando meccanismi automatici per limitare gli effetti del caro-benzina sulla collettività già impoverita da un anno e mezzo di Covid".