Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Super cashback, la classifica del 24 giugno: manca solo una settimana alla scadenza

  • a
  • a
  • a

Super cashback, la classifica del 24 giugno vede 669 pagamenti per l'utente numero 100 mila, ossia l'ultimo che riceverà il bonus da 1.500 euro messo in palio dall'iniziativa. Quando manca ormai solo una settimana alla scadenza del semestre, continua a ritmo serrato la corsa per piazzarsi in una posizione utile. Il 30 giugno, infatti, si chiuderà il primo semestre del super cashback, attualmente previsto anche per i due successivi.

 

L'iniziativa consiste nell'assegnazione di un bonus da 1.500 euro ai primi 100 mila utenti per numero di pagamenti, a prescindere dalla frequenza e dall'importo. Proprio questo regolamento così "estensivo" ha fatto sì che si siano sviluppati in questi mesi approcci da "furbetti" a questa iniziativa, nata per incentivare il ricorso alla moneta elettronica e digitale, così da ridurre l'uso del contante e recuperare gettito Iva. Invece, come spesso accade, "fatta la legge, trovato l'inganno": molti utenti hanno infatti escogitato vari sistemi volti unicamente a moltiplicare le proprie transazioni, senza fare un numero maggiori di acquisti.

 

Pertanto si è diffuso il fenomeno del frazionamento dei pagamenti di un unico acquisto, come la spesa al supermercato, ma soprattutto un vero e proprio "assalto" alle casse self service delle stazioni di rifornimento di carburanti, soprattutto nei giorni festivi e nelle ore notturne, con decine di micro transazioni fatte unicamente per incrementare il proprio "bottino" di scontrini. Sono anche molti coloro i quali hanno iniziato ad andare più volte al giorno al supermercato per acquisti minimi, solo per effettuare pagamenti con carte di credito o bancomat. Tuttavia ancora non è chiaro se transazioni di poche centesimi o volumi anomali presso lo stesso esercente, tanto più se ravvicinati nel tempo, saranno annullati. La classifica ufficiale sarà infatti pubblicata unicamente il 10 luglio, malgrado l'iniziativa finisca il 30 giugno, così ogni utente potrà fare anche reclamo in caso di pagamenti non contabilizzati.